“Carta Bianca fine arts” è uno spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea e alla fotografia d’autore diretto da Francesco Rovella  (vedi il Gallerista)

La galleria Carta Bianca ha iniziato la sua attività il 21 novembre 1997 con una mostra di Alexander Rodchenko (fotografie originali) curata da Lanfranco Colombo, lo storico gallerista del Diaframma di Milano.

Nei primi anni l’attenzione della galleria è stata prevalentemente rivolta alla fotografia in tutte le sue variegate espressioni (d’arte, di reportage, di moda, concettuale, intimista, ecc..) e la programmazione delle mostre si è svolta alternando importanti autori già storicizzati, con artisti o nati in Sicilia, o che con questa terra avevano mantenuto forti legami.
Dopo nove anni di lavoro sul territorio, la galleria Carta Bianca ha deciso di dedicare la sua attenzione a tutta l’arte contemporanea, compresa la fotografia, puntando maggiormente su autori seri ed affermati.

Oggi, a ventiquattro anni dalla sua apertura,  la galleria Carta Bianca è riconosciuta come una tra le sedi più prestigiose per la pittura e la fotografia contemporanea siciliana.

Per appuntamenti si prega di chiamare al 336 806701

ARTISTI

Gianfranco Anastasio, Rosario Arizza, Angelo Barone, Alessandro Bazan, Carmelo Bongiorno, Michele Ciacciofera, Attilio Giordano, Jonathan Guaitamacchi, Aldo Palazzolo, Francesco Rinzivillo, Marco Nereo Rotelli, Enzo Rovella

OPERE IN GALLERIA DI:

Francesco Balsamo, Federico Baronello, Francisco Paco Benitez, Dominique Bollinger, Giovanna Brogna, Riccardo Brugnone, Andrea Cantieri, Giuliano Cardella, Cesare Circonciso, Giovanni Chiaramonte, Mario Clementi, Domenico David, Natale De Fino, Giancarlo Fundarò, Attilio Giordano, Philipp Hipwell, Filippo La Vaccara, Paolo Leone, Marcello Lo Giudice, Fabio Marullo, Mauro Meli, Valentina Mir, Andrea Nucifora, Pino Ninfa, Zuzanna Pernicova, Cetti Previtera, Antonio Recca, Francesco Rinzivillo, Piero Roccasalvo (RUB), Maurizio Pio Rocchi, Enrico Salemi, Luisa Scavone, Annette Schreyer, Antonio Tudisco, Marilena Vita, William Marc Zanghi.

Menu